Unburied Metal Release: si chiude la stagione!

DirectO
Unburied Metal Release
KAVOD

L’arrivo della primavera da sempre simboleggia un nuovo inizio ed, inevitabilmente, la fine di tutto ciò che è avvolto dalla candida aura invernale. Lo scorso sabato è toccato all’Headbangers Hall chiudere la winter season delle poderose serate metalliche, nella cornice del Rework club, con l’Unburied Metal Release.

Unburied Metal Release
Secret Order

Particolarmente affollato e saturo di una fitta atmosfera di curiosità, l’Unburied Metal Release ha dato la possibilità di far conoscere le ultime fatiche discografiche di quattro band dai generi vari e disinvolti. Le danze si aprono con tre miei compaesani, i perugini KAVODFondati nell’agosto 2017 e mossi dal desiderio di esorcizzare i propri demoni per mezzo della musica, il trio utilizza la geometria ed il simbolismo per dare corpo visivo alle loro canzoni. Con i loro riff lenti e le poche righe di testo esortano alla riflessione, alla meditazione, tanto da guadagnarsi l’etichetta di “doom da meditazione” (come il “vino da meditazione”, ma migliore), e trasportano lo spettatore in un mondo parallelo, da cui non c’è nessuna fretta di uscire. In seconda battuta, tocca ad un altro quintetto perugino, i Secret Order, che con il loro death/thrash metal richiamano a rapporto il pubblico impegnato nella meditazione. Graffianti, convincenti e tecnicamente talentuosi, ma vorrei permettermi di dare un consiglio al frontman: meno ingessato quando sei sul palco, amico mio. Il metal è meraviglioso e divertente, cerca di scioglierti e divertirti anche tu!

Unburied Metal Release
Craving4caffeinE

Per il terzo tempo dell’Unburied Metal Release continuiamo a viaggiare nell’entroterra perugino con i Craving4caffeinEUn duo nu metal esplosivo, che con i loro assoli distorti ed il loro sound in stile Dream Theater, sfoggiano un repertorio originale e tanto trascinante da far ballare e saltare il pubblico: tecnicamente ed artisticamente ineccepibili. Spero di poterli ascoltare nuovamente. L’atto finale dello spettacolo spetta a dei veterani dello stoner/doom, quali sono i DirectO; probabilmente i più vicini al mio gusto personale. In loro ho ritrovato un mashup di stile ed eccentricità proprie di alcune band a me care, come i Led Zeppelin, i Pantera o i miei adorati Black Sabbath, uniti alla bravura tecnica di Jimi Hendrix: non mi sono affatto dispiaciuti questi richiami.

Unburied Metal Release
DirectO

Si conclude in bellezza la stagione fredda del metal, ma si prosegue nella degustazione della vera musica con altri più caldi appuntamenti: confido che i miei Cornerini restino in ascolto!

 

14 Commenti

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.